BorgosesiaNotizie dal territorio

Borgosesia: riaperto il Parco Magni

In diretta Facebook alle 9.00 precise di stamattina l’Assessore al Parco Magni, Eleonora Guida, ed il gestore Davide Bovolenta hanno riaperto i cancelli dell’isola verde borgosesiana, dopo ben 7 mesi in cui l’accesso al pubblico è stato vietato per poter effettuare i lavori di ripristino dopo l’alluvione del 3 ottobre, che ha notevolmente infierito sul Parco.

 

«È stata una grandissima emozione – dice l’Assessore Guida – in tutti questi mesi sono entrata nel nostro parco in compagnia di agronomi e tecnici con cui abbiamo pianificato e poi realizzato gli interventi. La prima area che sono andata a vedere è stata quella dei giochi dei bimbi, che abbiamo dovuto riacquistare perché erano stati danneggiati, con l’eccezione dell’altalena inclusiva che è rimasta intonsa. Con piacere, ho potuto vedere che 10 minuti dopo l’apertura c’era già una piccola borgosesiana che giocava nel castello: una soddisfazione enorme. Uno sguardo poi anche alla panchina tecnologica, dove si possono ricaricare e-bike e smartphone: nessun danno anche qui, miracolosamente».

Insieme a Davide Bovolenta, Eleonora Guida ha percorso i vialetti del parco, osservando il risultato dei lavori svolti e scambiando due chiacchiere con gli operai che stanno ultimando la posa delle transenne nell’ultimo tratto in cui ancora si deve intervenire su un albero, dichiarato pericoloso dall’agronomo: «Purtroppo dovremo abbattere questo albero – ha spiegato l’amministratrice – ma voglio sia ben chiaro che la decisione è derivata dalle indicazioni perentorie dell’esperto, che ha rilevato che la base della pianta è irrecuperabile e la rende pericolosa per il pubblico. Il resto del patrimonio arboreo è stato recuperato, e ne siamo orgogliosi, vista la situazione in cui versava il parco all’indomani dell’alluvione. Anche la chiesetta è di nuovo pronta per accogliere le coppie che vorranno sposarsi qui, la prima delle quali è in calendario per l’8 maggio».

Ha riaperto i battenti anche il Caffè del Parco, gestito dalla famiglia Bovolenta, che proprio nei giorni dell’alluvione si è allargata, con l’arrivo della piccola Bianca: stamattina il primo caffè l’ha preso l’Assessore Guida, servita dalla finestrella creata in ottemperanza alle regole anti Covid.
Anche Davide e sua moglie Camilla, tornati finalmente dietro al bancone con Bianca tra le braccia, si sono preparati un corroborante caffè, pronti ad accogliere i clienti che potranno usufruire dello splendido dehors immerso nel verde, dove gustare le specialità preparate da Camilla: «Dopo tutti questi mesi senza poter lavorare a causa dei gravi danni riportati per l’alluvione – dice Davide – siamo pronti a ripartire con grande entusiasmo: serviamo colazioni, pranzi e aperitivi nel nostro bel giardino e speriamo che, dopo la rinascita del Parco, arrivi anche quella per la nostra famiglia».

Il Parco Magni è dunque ora di nuovo aperto secondo gli orari consueti, dalle 9 alle 20: l’area verde è video sorvegliata, dotata di contenitori per la raccolta differenziata e presidiata dal custode in modo che sia veramente uno spazio di svago e relax per tutti i frequentatori, nel rispetto dell’ambiente naturale e della tranquillità di ciascuno: «Invito tutti ad una fruizione consapevole – conclude Eleonora Guida – abbiamo una vera perla nel cuore della nostra città, tuteliamola per il bene di tutti noi».

Guarda tutto

Commenta

Back to top button