GattinaraNotizie dal territorio

Gattinara, con la Festa dei Passaggi è iniziato il 59° anno degli SCOUT

Con la Festa dei Passaggi e il Fuoco di fine estate di sabato scorso, 15 ottobre, il Gruppo scout di Gattinara ha iniziato l’avventura del nuovo anno, il 59° della nostra storia.

Durante l’estate le tre Unità del Gruppo avevano vissuto l’esperienza dei campi estivi. Per i lupetti le Vacanze di Branco presso la Comunità educativa missionaria di Curino San Nicolao. Il Reparto guide-esploratori era salito alla Foriaschetta in valle Elvo, mentre il Noviziato Clan rover-scolte aveva percorso un tratto del Cammino di San Francesco tra Gubbio ed Assisi.

Quest’anno le varie cerimonie dei Passaggi si sono svolte nei boschi in riva alla Sesia tra la Cà d’assi e il Santuario di Rado.

Il Branco ha salutato due lupette e un lupetto che sono stati accompagnati al cerchio di Reparto. A sua volta il Reparto ha salutato una guida e un esploratore che hanno raggiunto i compagni del Clan rover-scolte. Una cerimonia con una certa commozione perché c’era la consapevolezza che viene meno l’età del gioco, del divertimento e dell’avventura per inoltrarsi in quel periodo educativo dove si vive una situazione diversa, e si affaccia il senso di responsabilità verso se stessi e verso il prossimo. Ogni Unità ha poi raggiunto il santuario per la Messa celebrata da don Franco e animata dai nostri canti. A sera il fuoco di fine estate con giochi canti e scenette con la presenza di genitori. E proprio qui nel Santuario di Rado ricordiamo, tra una attività e l’altra, le nozze di Valeria con Francesco, capi del Noviziato-Clan!

Con l’inizio di questo nuovo anno scout ci poniamo diversi obiettivi: innanzitutto il coinvolgimento di nuovi ragazzi e ragazze perché questi due anni di pandemia hanno influito parecchio sulla consistenza del Gruppo.

Da notare la specificità del nostro Gruppo: la diffusione, o meglio dispersione, territoriale che, oltre Gattinara, spazia da Sostegno a Lozzolo, Serravalle fino ai paesi dell’oltre Sesia. Situazione che a volte pone dei problemi di ordine vario, comunque supportati dalla buona volontà di genitori e famiglie.

Problemi che coinvolgono anche la Comunità Capi i cui membri provengono dalle zone circostanti e che, con qualche difficoltà ma con tanto impegno, portano avanti la crescita educativa del Gruppo, offrendo alle ragazze e ai ragazzi la possibilità di vivere esperienze educative comuni, al di là di ogni ruolo imposto o artificiosamente costituito, aiutando a scoprire ed accogliere la propria identità di donne e uomini e a riconoscere in essa l’esigenza di una piena realizzazione di sé stessi e dell’accoglienza dell’altro. Quello che per noi è coeducazione.

Ed in ultimo, ma di primaria importanza, l’elezione della nostra Luisa a Consigliera generale Agesci. Un collegamento essenziale con la realtà nazionale, non solo come rappresentanza scout.

Come sempre ci ritroviamo nelle nostre sedi: presso la parrocchia di S. Bernardo (guide- esploratori età 12-16), sabato pomeriggio dalle 15 alle 18. Al santuario di Rado: i ragazzi del Clan (oltre i 17 anni); i lupetti-lupette (8-11 anni) sabato pomeriggio dalle 15 alle 18.

Info: i CapiGruppo, Valeria 338.6337232 Matteo 339.2281100

 

Guarda tutto

Guarda altre notizie

Lascia il tuo commento

Back to top button