Notizie dal territorioVarallo

Leva obbligatoria nel volontariato, così la proposta del Presidente dell’UMV Francesco Pietrasanta

Un periodo di volontariato al servizio della propria comunità: questa è la “leva 4.0”, basata sul concetto del miglioramento della rete sociale.

L’idea del Presidente dell’Unione Montana Francesco Pietrasanta deriva dall’esperienza quotidiana: «Negli ultimi due anni abbiamo compreso quanto sia fondamentale, per far fronte alla quotidianità, la collaborazione tra le istituzioni e il mondo del volontariato – dice Pietrasanta – lo abbiamo visto anche in questi ultimissimi giorni: per domare l’incendio di Rimella gli uomini dell’Aib sono stati preziosi, a fianco dei Vigili del Fuoco. Lo stesso è accaduto durante il Covid, quando la Croce Rossa e tante altre associazioni si sono adoperate per mille servizi al cittadino, a cui le istituzioni non riuscivano a far fronte».

Considerazioni che hanno fatto maturare in Pietrasanta un’idea che ha già espresso sui social e che sta strutturando per presentarla al Governo: «Da più parti si sente parlare di leva obbligatoria – dice – io propongo un periodo obbligatorio di volontariato: ai giovani dell’ultimo anno delle superiori farebbe benissimo un periodo al servizio della collettività, in una delle associazioni che operano sul territorio, dalla Croce Rossa all’Aib, dalla Protezione Civile alle varie associazioni attive nel sociale. Sarebbe un’esperienza formativa sul piano umano, per formare non solo dei cittadini migliori, ma anche delle persone migliori».

L’idea di Pietrasanta ha già trovato notevole riscontro, in queste ore il Presidente ci sta lavorando con il suo staff per formalizzarla e studiarne le varie sfumature: «L’obbligatorietà ormai viene vissuta in modo negativo – commenta – in questo caso vorrei che fosse considerata come un’opportunità: dobbiamo studiare bene i tempi e le modalità operative, ma credo che sarebbe una notevole spinta al miglioramento della nostra società e anche le casse pubbliche ne trarrebbero giovamento. I giovani sono una grande risorsa – conclude il presidente – oltre ai pochi che fanno notizia in modo negativo, ce ne sono moltissimi che si impegnano a fondo nello studio e nel lavoro per costruire il proprio futuro. A tutti, è giusto chiedere un momento di servizio per il proprio Paese: un tempo era la leva militare, ormai anacronistica, oggi è il volontariato, vera e propria colonna su cui poggia la nostra società».

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button