LozzoloNotizie dal territorio

Lozzolo: rendiconto del Consiglio Comunale appena concluso

Con l’ultimo Consiglio Comunale vengono riconfermate le tariffe TARI 2022: nessun aumento è stato previsto anche per questa tassa Comunale le cui scadenze saranno rispettivamente il 20 luglio per l’acconto
e il 20 Dicembre per il saldo.

Le tariffe si riconfermano essere uguali all’epoca Pre Covid: negli ultimi due anni, grazie a contributi ricevuti dallo Sato, era stato possibile applicare tariffe agevolate per le associazioni ed attività non domestiche. Un piccolo residuo di questi contributi, pari a € 2.800, ha permesso anche quest’’anno di offrire tariffe scontate ad alcuni contribuenti, infatti le associazioni saranno esenti al 100% mentre le altre attività non domestiche avranno una tariffa scontata del 5%.

“L’obiettivo primario rimane il miglioramento della raccolta differenziata e la diminuzione della quantità di rifiuti prodotti, soprattutto quello indifferenziato” commenta il sindaco Sella Roberto – “incrementare la
quantità di rifiuti indifferenziati significa aumentare gli introiti dai consorzi di filiera, e diminuire la quantità di rifiuti indifferenziati significa pagare meno per lo smaltimento degli stessi”.

Nel 2021 la percentuale di raccolta differenziata si è attestata al 64% con una produzione pro capite di 1,2kg di rifiuti al giorno, di cui 430 grammi di indifferenziato.

“Purtroppo non abbiamo raggiunto il limite che impone la norma del 65% e dunque sul bilancio del 2022 avremo minori contributi che si ripercuoteranno però sul 2023” – commenta il consigliere delegato al bilancio Basso Marco.
“Stiamo adottando nuove iniziative per migliorare la percentuale e al qualità della raccolta differenziata” –commenta l’assessore dedicato Zappaterra Alberto- “  inoltre nella seconda metà dell’anno, probabilmente in autunno, partirà il nuovo servizio di raccolta, che sarà identico all’attuale, ma con qualche piccola

modifica”.

Domenica 17 luglio ci sarà la distribuzione di nuovi bidoncini e lunedì 18 ci sarà l’info-formazione sulle nuove regole da seguire.

In consiglio comunale è stato inoltre modificato il regolamento che permette lo svolgimento delle sedute consiliari. Con il COVID è stato possibile sperimentare riunioni anche a distanza che con il cessare
dell’emergenza, si è tornati al normale funzionamento previsto dal regolamento comunale, cioè solo in presenza. Dunque dal prossimo consiglio le sedute si potranno fare interamente in presenza, interamente a distanza o in modalità mista.

“Aumentare la partecipazione attiva, questo è lo scopo della modifica del
regolamento” – commenta il Sindaco Sella-, “ad esempio la candidata sindaco Vecchio, non ha presenziato per 5 consigli comunali su 6 e dunque vogliamo dare tutte le opportunità necessarie non solo per essere presenti ma per essere attivi ed utili al paese”.

Infine si è approvata la perimetrazione del centro abitato all’interno delle tavole del piano regolatore comunale. Questo è un adeguamento imposto dalla legge regionale sull’urbanistica che serve per individuare il perimetro del territorio antropizzato.

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button