Notizie dal territorioVarallo

Oltre un milione di euro per la gestione del territorio nel piano interventi 2023

Tredici interventi in tutto, suddivisi in 3 sezioni, per un totale di 1.047mila euro: è questo il piano programma per il 2023 dell’Unione Montana Valsesia sul fronte della manutenzione del territorio.

 

«Gli interventi che andremo a realizzare si suddividono in tre sezioni – spiega il Presidente Francesco Pietrasanta – in primo luogo interventi di manutenzione e sistemazione del territorio, quindi interventi di manutenzione e potenziamento delle risorse idriche ed infine interventi da realizzarsi in presenza di economie derivanti dall’attuazione del piano. Abbiamo dato priorità ai comuni rimasti esclusi dalla precedente programmazione – aggiunge Pietrasanta – e a quei comuni che hanno saputo fare squadra, presentando progetti comuni a favore del territorio».

Diversi i Comuni interessati dagli interventi previsti dal Piano:

MANUTENZIONE E SISTEMAZIONE DEL TERRITRIOBoccioleto (65mila euro per la manutenzione e sostituzione di tratti di acquedotto e realizzazione di una pista di avvicinamento); Borgosesia (42mila euro per costruire un muro che metta in sicurezza un versante a Pianaccia); Cervatto (95mila euro per la bonifica del dissesto di un versante e regimazione acque in Via per Campo Cervo-Giavina); Mollia (120mila euro per la manutenzione idraulica a monte della strada comunale); Quarona (60mila euro per opere di manutenzione e contenimento alla mulattiera di San Giovanni); Rimella (80mila euro per la regimazione delle acque bianche in località Sella); Rossa (90mila euro per pista di avvicinamento a opere di captazione e serbatoi dell’acquedotto, località Piorera – Rio delle Prese); Scopa (80mila euro per la pulizia, disalveo e regimazione acque del Rio Urial Scopetta); Varallo (60mila euro per regimazione acque bianche a Roccapietra – Strada della Cava); Vocca (125mila euro per realizzazione scogliera).

MANUTENZIONE E POTENZIAMENTO RISORSE IDRICHE: Valduggia (100mila euro per sistemazione opere di captazione e relative linee di adduzione presso Alpe Pisole e località Valpiana).

INTERVENTI IN PRESENZA DI ECONOMIE DERIVANTI DAL PIANO: Postua (20mila euro per sistemazione acquedotto località Molino); Comuni Vari (20mila euro per definizione aree di salvaguardia a Varallo, Valduggia, Scopa, Alagna Valsesia e Balmuccia).

Alla cifra totale degli interventi, vanno aggiunti 90mila euro per spese generali relative al progetto stesso.

«Si tratta di un piano volto a garantire la sicurezza del nostro territorio con una particolare attenzione alla regimazione ed alla corretta gestione dell’acqua – spiega infine Pietrasanta – dobbiamo ricordare che nell’ambito dell’ATO (Ambito Territoriale Ottimale all’interno del quale viene organizzato il servizio idrico integrato) la gestione dei fondi è basata sulla solidarietà tra i Comuni più grandi e quelli più piccoli, in modo che tutti possano beneficiare di un servizio equo ed efficiente per i cittadini. È proprio ciò che vogliamo garantire – conclude il Presidente – perchè l’esperienza di questo periodo ci insegna quanto l’acqua sia preziosa ma possa anche rivelarsi precaria, dunque siamo chiamati a gestirla nel modo migliore possibile, evitando qualsiasi genere di dispersione».

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button