BorgosesiaNotizie dal territorio

Vanzone: IX Mostra estemporanea di Pittura

Sabato 23 luglio a Vanzone, frazione di Borgosesia, si è svolta la nona edizione della Mostra di pittura estemporanea, organizzata dal Circolo Professor Carlo Conti dei Terrieri di Vanzone, sguardo d’arte rivolto alle frazioni Vanzone, Caneto e Villa San Giovanni, dedicata come sempre a: “Vanzone, dintorni, volti….”. La manifestazione gode del patrocinio della Città di Borgosesia, rappresentata in giuria dal Sindaco Fabrizio Bonaccio e dalla Consigliera Sara Costa.

Alla premiazione della Mostra è seguita la cena con sottofondo musicale, offerto da Radio Valsesia e da Enrico Vinzia.

Quest’anno hanno partecipato alla mostra dodici pittori: Mario Bianchi di Cerano, Daniela Boscolo di Aramengo (AT), Manuela Ciabatti di Chiusi della Verna, in provincia di Arezzo, Michela Fischietti di Torino, Massimo Guarlotti di Galliate, Roberto Minera di Trecate, Aurelio Nigro di Olcenengo, Gianfranco Oddone di Alessandria, Noemi Pellico di Trecate, Gianni Poma di Ronco Biellese, Gabriele Sandrone di Torino, Gabriele Vanini di Galliate.

Per molti di questi artisti itineranti era un gradito ritorno, un tacito appuntamento di mezza estate, per altri la prima partecipazione: a tutti sono andati i complimenti della Giuria per aver saputo offrire scorci caratteristici, immersi in un contesto originale, realizzati con tecniche pittoriche personalizzate, e molto ben padroneggiate: olio, acrilico, tecnica mista con collage, e acquerello.

I quadri sono stati esposti sotto la pergola che ombreggia il Circolo,per essere ammirati e valutati dalla giuria composta da Marco Antoniotti, Fabrizio Bonaccio, Sara Costa, Ilmer Iseni, Dario Gianoglio, Piera Mazzone, Barbara Pasteris, che hanno espresso i giudizi in base a tre criteri: attinenza al tema, tecnica, gusto personale, sommando i punteggi attribuiti da ognuno, è stata stilata la classifica.

Il primo premio, di € 300, è stato assegnato a Daniela Boscolo, che già aveva vinto nel 2018, e ha proposto un delicato acquerello incentrato sulla piazza con molti giovani che affollano lo spazio antistante la chiesa, avvolto in una luce dorata; il secondo, di € 200, è andato a Gabriele Sandrone (vincitore della precedente edizione), che ha scelto come soggetto uno scorcio del paese con una donna ed un bambino che si addentrano in una via, come se fosse il futuro che avanza, sostenuto dal presente, con punti di colore costituiti dai gerani rossi sulle antiche lobbie; il terzo premio, di € 100, è stato consegnato a Roberto Minera, che ha posto in primo piano un antico libro, dal quale sfuggono i documenti che raccontano la lunga storia del paese, mentre nel cielo non c’è il sole o la luna, ma il pianeta terra, creando una sorta di duplice scambio: Vanzone, piccolo puntino nel mappamondo, è una parte dell’orbe, riceve ed invia stimoli e contatti. Una farfalla blu rappresenta l’invito a volare verso l’alto, per assaporare il gusto della libertà.

Anche quest’anno il Circolo ha mantenuto il premio speciale della critica, Memorial Federica Vercella Baglione – Avv. Cesare Canali, in ricordo della coppia di archeologi e studiosi che trovò dimora nel paese, entrambi scomparsi prematuramente, assegnato, anche questa volta, a Manuela Ciabatti, per un quadro della memoria, che raffigura un affresco con un Cristo decollato, che ornava una cappelletta spazzata via dal maltempo.

Gli organizzatori Elisa Pasteris, il marito Fausto e gli altri membri del Circolo, hanno ringraziato i pittori, la giuria, che ha espresso giudizi che denotavano attenzione e competenza, e il pubblico che ha fatto da corona all’evento. Le opere premiate rimarranno di proprietà del Circolo, arricchendo la galleria artistica, avviata dal compianto Mario Pasteris, che con la moglie Marisa creò questa manifestazione unica in Valsesia e che meriterebbe di essere maggiormente conosciuta e pubblicizzata.

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button