Notizie dal territorioVarallo

Varallo: in biblioteca legami familiari tra Durio e Bobbio

La biblioteca di Varallo è un crocevia di incontri: di idee, libri, persone. Venerdì 13 maggio Andrea e Marco Bobbio, i due figli di Norberto Bobbio, filosofo, giurista, politologo, storico e senatore a vita italiano, Maestro di generazioni di studiosi, sono stati in biblioteca: “Un gradito ritorno nella valle da cui discesero i lontani parenti Durio, legati alla mamma”, hanno lasciato scritto sul Quaderno degli Ospiti.

L’incontro era stato progettato molti mesi prima, ma il Covid prima e il maltempo poi, ne ritardarono la concretizzazione. Gianni Bonaccio, ingegnere di Vanzone, ma che lavora a Torino e Giuseppe Bonino, torinese, entrambi con casa e cuore a Rimella, conoscevano la biblioteca e parteciparono all’inaugurazione del Fondo Famiglia Dottor Mario Remogna, – neonatologo a Torino, abitante a Borgosesia, ma profondamente legato a Rimella – essendo amici della famiglia Bobbio, invitarono Andrea e Marco a compiere un “viaggio della memoria” sulle tracce degli avi materni a Varallo, e poi a Civiasco.

Andrea Bobbio, approfittando del tempo sospeso durante il lockdown, raccolse una memoria sugli antenati materni, essendo la madre, Valeria Cova, discendente dei Durio da Roc di Civiasco, che è stata donata in copia alla Biblioteca.. Lo studio è molto interessante perché restituisce un frammento di storia valsesiana attraverso i protagonisti diretti. Dall’Hotel Falcon sulle Ramblas di Barcellona all’Hotel Oriente, inaugurato il 21 aprile 1842, al Grand Hotel de lasCuatroNaciones: le fortune dei Durio si costruirono in terra di Spagna, interrotte nel 1936 dalla guerra civile. Pietro Durio sposò Filomena Fiorentini di Alzo. “Le famiglie Durio Fiorentini furono munifiche con i loro paesi d’origine, Civiasco e Alzo”: Costantino Durio e la moglie Giulia furono i mecenati che permisero la costruzione della maestosa facciata della Basilica dell’Assunta al Sacro Monte, oggi a Villa Durio ha sede il municipio di Varallo, in Biblioteca il Fondo Avvocato Alberto Durio è una delle realtà bibliografiche più ricche variegate ed importanti, punto di riferimento per gli studiosi che si occupano di storiografia valsesiana. Erminia Durio sposò Luciano Perazzi, una delle figlie Carolina, morta nel 1950, nonna di Andrea e Marco Bobbio, sposò Ercole Cova, cattedratico di ostetricia e ginecologia a Sassari, Siena, Palermo e Torino. Valeria Cova sposò Norberto Bobbio e nacquero Luigi, Andrea e Marco.

Persone, ville, arredi, quadri: un intero mondo riprende vita e aiuta a comprendere il presente di una famiglia molto aperta, che lasciò liberi i figli di scegliere la loro strada. Luigi, “leader” del movimento studentesco a Torino nel Sessantotto scomparso nel 2017, seguì le orme del padre, politologo esperto di analisi delle politiche pubbliche, del rapporto tra amministrazione locale e statale e di processi decisionali dell’apparato statale. Andrea e Marco, furono invece più inclini al mondo scientifico, ereditando i geni della madre biologa. Andrea si è laureato al Politecnico di Torino ed è stato docente di informatica all’Università del Piemonte Orientale, Marco medico, specialista in cardiologia e statistica medica, è stato ricercatore negli Stati Uniti, cardiologo responsabile dei trapianti di cuore a Torino e infine primario di Cardiologia all’Ospedale di Cuneo.

Dalla gradita visita sono emersi molti spunti di riflessione e di approfondimento.

 

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button