Notizie dal territorioVarallo

Varallo: presentata la mostra “Arte linda”

Martedì 27 settembre alle ore 11, la pur capiente sala conferenze della Biblioteca non era sufficiente per accogliere l’entusiasmo e l’energia dei “ragazzi speciali” che, attraverso il progetto:SOSteniamoci. Insieme tutto è possibile,  hanno lavorato, impegnandosi per creare delle opere d’arte che, dopo una necessaria selezione tra quanto era stato realizzato, sono state esposte nella mostra: Arte linda”, allestita nel portico del Cortile d’Onore della Biblioteca. La mostra era preceduta da due bacheche nelle quali erano esposti libri per ciechi o ipovedenti, tra i quali quelli donati dal Lions Club Valsesia.

Il progetto – ha spiegato la Presidente di Archimede, Maura Zanfa – è nato da una rete di Associazioni attive sul territorio da anni: Circuito Viola Odv, Archimede Lavoratori Speciali Aps, Anffas Valsesia Eets, Igea Salute Prevenzione,Vita Odv, che avevano colto il bisogno concreto di una rinnovata socialità, emerso con particolare forzadurante la pandemia dalle famiglie con figli speciali. La sua realizzazione e anche la garanzia di continuità, sono state rese possibili grazie alla Fondazione Valsesia Onlus, che ha creato uno specifico Fondo SOS-teniamoci,  con il contributo della Cassa di Risparmio di Vercelli e del CTV Centro Territoriale per il Volontariato. L’allestimento della mostra è stato realizzato con il prezioso e professionale aiuto di Sara Manzetti”.La Presidente della Fondazione, Laura Cerra, ha assicurato un completo appoggio e sostegno a tutte le iniziative che saranno portate avanti.

I lavori esposti in mostra sono il risultato di un laboratorio dedicato alla creatività e all’espressione artistica, eseguiti con la supervisione di professionisti esperti, come la Maestra d’Arte Clara De Bellis: “La mostra che voi vedete è la tappa conclusiva di un lungo percorso, cominciato con lo stare insieme creando armonia, Non sono sufficienti un foglio, una matita o dei pastelli colorati, prima occorre creare un clima di amicizia e condivisione, rompendo i luoghi comuni, le frasi fatte, permettendo ad ognuno di appropriarsi di sé,rendendo ciascuno consapevole di ciò che è in grado di realizzare con le proprie mani, nella consapevolezza dei propri limiti. I ragazzi, visti i risultati, si sono entusiasmati: sono bastati gli input giusti, coltivare il nostro progetto di inclusione ed è sbocciata un’arte linda, pulita, espressione di un mondo incantato e puro, dobbiamo continuare ad aiutare questi ragazzi speciali a coltivare i loro sogni”.

Alla presentazione hanno partecipato anche gli Assessori all’Assistenza dell’Unione Montana dei Comuni della Valsesia, Francesco Nunziata e del Comune di Varallo, Enrica Poletti, che hanno apprezzato quanto è stato realizzato. Il Vice Sindaco Eraldo Botta, ammirato dalla qualità dei lavori esposti, ha affermato che davvero meriterebbero di essere portati fuori dalla Valsesia, fatti conoscere in sedi prestigiose, come a Torino, nella storica sede del Consiglio regionale, e a Milano, in Piazza Duomo, dove sono disponibili alcune vetrine: “Mi impegnerò sin da ora per concretizzare queste trasferte extra valsesiane, che premieranno la bravura dei nostri ragazzi”. “Ti riempiono il cuore, ma soprattutto non si deve mai sottovalutarli, perché ci stupiscono sempre, come è accaduto nelle prime presentazioni dei lavori, avvenute in occasione dell’Alpàa e di Borderline”: ha aggiunto Carlo Giuseppe Ronco, Presidente Anffas Valsesia ETS. La Direttrice della Cascina Spazzacamini, Cristina Costadone, ha raccontato come è nata questa collaborazione al progetto artistico: “Le giornate dei nostri ragazzi in Cascina sono piene di attività, ma il sabato mattina era libero  e quindi abbiamo scoperto che si poteva lavorare insieme con i ragazzi di Archimede, ottenendo ottimi risultati. L’idea è stata accolta da tutti, indipendentemente dalle difficoltà fisiche o psichiche: ciascuno si è impegnato e ha dato il massimo”. Al termine è intervenuta la Presidente di Circuito Viola, Gianna Curacanova,  capofila del progetto, che è solo il primo di una serie, che comprenderà anche la realizzazione di un grande murales e corsi di musicoterapia non solo per gli ospiti più giovani, ma anche per gli adulti: “Sono certa che, con l’aiuto di tutti i  risultati non mancheranno”.

Dopo il taglio del nastro, affidato a Melania, che parteciperà alla Para-Olimpiadi a Berlino, essendo una campionessa di ginnastica artistica, tutti hanno festeggiato con un rinfresco.

La mostra sarà visitabile fino a domenica 9 ottobre negli orari di apertura della Biblioteca (dal lunedì al venerdì 14.30 – 18.30; martedì e giovedì anche al mattino 9.00 – 12.00); Sabato e Domenica  dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.30

Guarda tutto

Guarda altre notizie

Lascia il tuo commento

Back to top button