Reportage eventi

Prato Sesia: inaugurata la mostra sulla dinastia di “Casa Savoia”

INAUGURATA IN SALA CONSILIARE LA MOSTRA: “UNA DINASTIA EUROPEA MILLENARIA: CASA SAVOIA” ORGANIZZATA DALL’ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE REGINA ELENA

Sabato 2 febbraio a Prato Sesia, nella Sala Consiliare, è stata inaugurata la mostra storico-culturale: “Una dinastia europea millenaria: Casa Savoia”, creata nel 1985 dall’Associazione Internazionale Regina Elena, per essere itinerante sul territorio ed illustrare una parte importante della storia non solo d’Italia, allestita in collaborazione con il Comune di Prato Sesia e il Gruppo Alpini di Prato, del quale Rocco Guastella è Presidente.

La mostra, composta da 42 pannelli, ciascuno dedicato ad un esponente di casa Savoia, ne riporta l’iconografia (per i personaggi fino all’Ottocento sono state riprodotte le incisioni di Francesco Gonin, che era state realizzate per l’Iconografia Sabauda del Paroletti, uscita nel 1832) ed un breve testo didattico bilingue, in francese e in italiano.
Dal 1990 l’Associazione Internazionale Regina Elena si è sviluppata anche in Italia, con sede nazionale a Modena, ed è presente con delegazioni in varie città italiane, tra le quali Prato, dove la nuova sede fu inaugurata in Via Partigiani 57, il 15 luglio 2018, contestualmente ad una messa in suffragio di Don Giuseppe Sempio e di Angioletta Ceralli, originaria di Scopa, che era stata la delegata dell’Associazione per Novara e Provincia: Rocco Guastella, è il delegato provinciale.

Il Cav. Grand Uff. Ilario Bertolan, Presidente Nazionale, che con Rocco Guastella ha tagliato il nastro, ha spiegato la storia dell’Associazione e gli obiettivi: “Gli aiuti umanitari raccolti sono distribuiti su tutto il territorio nazionale, e dal 1997, grazie alla collaborazione che si è instaurata con le Forze Armate Italiane, si è contribuito all’invio di aiuti in: Afghanistan, Albania, Bosnia, Iraq, Kosovo, Libano”.
Erano presenti all’inaugurazione il Sindaco di Prato Sesia, Luca Manuelli, il Parroco di Prato Don Mario Vanini, il Comandante della stazione dei Carabinieri di Romagnano,

Gianpaolo Falchi.

La mostra è stata integrata con l’esposizione di alcuni preziosi volumi messi a disposizione dalla Biblioteca Civica “Farinone-Centa” di Varallo, che conserva il Fondo “Professor Francesco Cognasso”, che fu tra i più noti storici sabaudi: dal Fondo “Rag. Giovanni Mittino”, proviene la preziosa prima edizione dell’Epopea di Savoia. Ciclo rapsodico di cinquecento sonetti con note storico-letterarie. Iconografia sabauda dalle origini ai giorni nostri, pubblicata dalle Edizioni del Littorio nel 1930, in occasione delle nozze tra il Principe Umberto e Maria Josè. Sono state poi scelte come esemplificative della complessità del tema cui è stata dedicata la mostra, due storie dei Savoia molto diverse tra di loro come impostazione: l’una di Jolanda De Blasy: “I Savoia dalle origini al 1900”, pubblicata a Firenze nel 1940, cui partecipò lo stesso Francesco Cognasso, l’altra firmata dallo storico Luigi Salvatorelli: “Casa Savoia nella storia d’Italia”, pubblicata nel 1945, a guerra appena finita, e prima del Referendum monarchia-repubblica.

Poiché la mostra è stata organizzata dall’Associazione Internazionale Regina Elena, creata in Francia il 28 novembre 1985, presente, con propri volontari, iscritti e delegati, in cinquantasei Stati – che riunisce persone di ogni estrazione sociale per attività di carattere spirituale, caritatevole e culturale, ispirandosi all’esempio di Elena del Montenegro, che ricevette la Rosa d’oro della Cristianità da Papa Pio XI e passò alla storia anche come “Regina della Carità”, il cui motto era “SERVIRE” – è stata esposta anche un biografia della sovrana, scritta nel 1987 da Renato Barneschi: “Elena di Savoia. Storia e segreti di un matrimonio reale”.
Al termine dell’inaugurazione e della presentazione a tutti i presenti è stato offerto un rinfresco.

La mostra sarà visitabile fino a domenica 10 febbraio: da lunedì a venerdì dalle 18 alle 20, sabato e domenica dalle 10 alle12:30 e dalle 15 alle19.

Guarda tutto

Commenta

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker