Notizie dal territorioSpazio ai lettoriVarallo

Biblioteca di Varallo: Giovanni Spallazzo va in pensione!

Il 31 marzo Giovanni Spallazzo, dipendente della Biblioteca Civica “Farinone-Centa”, ha tagliato il
meritato traguardo della pensione, dopo quasi quarantatré anni di servizio ininterrotto. Il 5 marzo aveva festeggiato con i colleghi ed i volontari il suo sessantacinquesimo compleanno, rassicurando tutti che non ci avrebbe lasciati: “Questa è la mia casa… e poi non mi fanno neppure pagare l’affitto! Ad ognuno di voi sono affezionato e so che comprendete le mie famose distrazioni, perché sapete tutti che lavoriamo al servizio dei nostri lettori”.

 

Giovanni continua ad assicurarci il suo aiuto passando quotidianamente in Biblioteca,  naturalmente con ritmi più elastici, legati alle sue nuove abitudini che gli consentono di dedicarsi maggiormente ai suoi hobbies: le macchinine, i trenini e la storia della ferrovia. Nel passato aveva cantato nella Corale di San Gaudenzio ed è un appassionato di musica, quindi ha molto gradito il regalo dei colleghi del Comune e della Biblioteca: un impianto per ascoltare dischi in vinile, audiocassette, CD, dotato di porta USB e un lettore di DVD.

Quando, oltre vent’anni fa, sono arrivata in Biblioteca a Varallo, ho trovato ad accogliermi Elisa
Farinetti e Giovanni Spallazzo, cui si era unito Antonio Candeo, che gestiva il Servizio Informagiovani. Negli anni sono passate tante persone: stagisti e volontari, poi Antonio ed Elisa
sono andati in pensione, ma dal dicembre 2015 con Giovanni ed i volontari siamo riusciti a
mantenere questo importante servizio culturale. L’Informagiovani da qualche anno è tornato ad aver sede in Biblioteca: ora è gestito dalla collega Rosella Quazzola con la quale si è instaurato un ottimo rapporto di collaborazione. Quotidianamente una dozzina di volontari si alternano in
Biblioteca e contribuiscono a progetti mirati, legati alla schedatura, o al riordino di Fondi
Bibliografici particolari. Nell’ultimo anno la “squadra”, coordinata dal nostro esperto informatico,
Paolo Garlanda, punta all’Inventario del ricco patrimonio bibliografico, che supera i centoventimila volumi.

Ogni varallese “possiede” una ventina di libri della Biblioteca, sarebbe bello che tutti
acquisissero questa consapevolezza e considerassero la Biblioteca come propria: non si varca una soglia, ma si entra in casa.

Da giovedì 1 aprile ha preso servizio come bibliotecaria Valentina Griselda Giandolini, che prima lavorava presso un noto studio di commercialisti in città. Valentina è un volto noto a Varallo, suonando nella Banda Musicale Città di Varallo, della quale è anche la presentatrice. Dotata di ottime capacità organizzative sta già “imparando il mestiere” e certo sarà apprezzata dagli Utenti. Per me si sta rivelando davvero una Persona affabile, simpatica e disponibile.

Piera Mazzone
Direttrice della biblioteca

Guarda tutto
Gadget firmati Eventi Valsesia

Lascia il tuo commento

Back to top button