Spazio ai lettori

Lorenzo Della Peruta e.. “Il mio Giro d’Italia”

Riceviamo e pubblichiamo.

Lorenzo Della Peruta, studente del quarto anno presso il Liceo Gaudenzio Ferrari di Borgosesia, ha scelto Scienze Umane, per l’affinità con il mondo umanistico e scientifico, uniti in un modello umano completo ed equilibrato, rappresentato graficamente nell’Uomo leonardiano.

Di Lorenzo le cronache si sono occupate già molti anni fa, quando era un giovanissimo promettente scacchista. Da questa severa disciplina ha appreso la capacità di riflettere, di formulare ipotesi e di elaborare strategie di “sopravvivenza”. Lorenzo fin dal 2019 aveva scelto di occupare le sue vacanze scolastiche in modo produttivo, recandosi in biblioteca a Varallo per “dare una mano” e per imparare le regole di catalogazione e la gestione del servizio del prestito librario. Esperienza iterata l’anno successivo con lo stage vero e proprio.

L’amore per la storia e per la Valsesia, trasmesso da nonno Aldo Lanfranchini, creatore della Biblioteca sezione dall’ANA, ricercatore, storico, autore di libri valsesiani, lo indusse a collaborare all’allestimento della mostra realizzata in occasione del centocinquantesimo anniversario della breccia di Porta Pia, esposta a Palazzo Racchetti nel settembre 2020. Scrivere è una cosa naturale per Lorenzo, collaboratore del Monte Rosa, autore di cronache “concise e precise” che focalizzano l’argomento, tenendo ben distinti i fatti dalle opinioni. Giovedì 15 aprile ha raccontato il suo stato d’animo in occasione dell’imminente arrivo del Giro d’Italia, partecipando ad un concorso nazionale, che prevedeva vari livelli: dalla selezione all’interno della scuola, a quella provinciale, superate brillantemente.

“Il mio Giro d’Italia” è una pagina colorata e piena di emozioni, quelle vere che uniscono le generazioni in
un’avventura di libertà. Nonno e nipote, affondati nel divano davanti al televisore, immersi in un’atmosfera di affettuosa complicità che dà gusto e sapore al tempo trascorso insieme, commentano bravura, fantasia, determinazione dei ciclisti, mettendo in secondo piano fatica e sudore. Il 28 maggio Lorenzo salirà all’Alpe di Mera dove seguirà la tappa provinciale e farà un servizio sulla gara. Una commissione sceglierà il miglior articolo per premiare chi avrà vinto il concorso a livello nazionale: naturalmente noi Valsesiani tiferemo tutti per lui.

Piera Mazzone

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button