Pensieri e riflessioni di Giovanna SpitaleriSpazio ai lettori

“Pensieri e riflessioni” di Giovanna Spitaleri

Comincia oggi, su questo sito, una nuova rubrica settimanale nello “Spazio ai lettori” che la Poetessa Giovanna Spitaleri ha piacere di condividere con tutti i nostri affezionati utenti.

“Pensieri e riflessioni” di Giovanna Spitaleri è il titolo che abbiamo dato al suo spazio personale, dove ogni Venerdì potrete leggere le parole di Giovanna.

Chi è Giovanna Spitaleri?

Giovanna Spitaleri vive a Varallo Sesia. E’ sposata da molti anni ed ha due figlie anch’esse sposate che le hanno regalato tre stupendi nipotini.
Dopo la prematura morte del padre è riuscita a trovare nella poesia, un modo per lenire la sua grande sofferenza.

Proprio a lui ha dedicato la sua prima poesia pubblicata nel 1990 sul giornale Corriere Valsesiano. Dal 2016 invece, partecipa attivamente e con grande soddisfazione a concorsi nazionali di poesia. Molti infatti sono i premi da lei vinti tra trofei e diplomi ed è per questo che, forte dell’apprezzamento per le sue poesie, ha deciso farne delle raccolte.

La prima dal titolo “Il mio tempo” è stata presentata alla biblioteca di Varallo nel Gennaio 2019, la seconda dal titolo “Il sole dentro me” curata dal dott. Luigi Bulla della casa editrice il Tricheco, presso la sala Mondadori di Catania ed in un secondo momento anche a Varallo sempre nella biblioteca cittadina nel settembre 2020.

Tutto quanto pubblicato da Giovanna finora, è dedicato a suo padre.

Giovanna in queste pagine, darà libero sfogo ai suoi pensieri. Scrivendo poesie e riflessioni sui temi che le stanno più a cuore.

Potete lasciare i vostri commenti e se vi fa piacere anche condividere le sue pubblicazioni.

Di seguito la prima poesia sul nostro sito che Giovanna vuole dedicare alla Valsesia.

Dedicata alla Valsesia

“Monti stille di grazia”
Monti vigorosi, alteri, e fieri di essere nati insieme al mondo.
Monti che baciate la Valle,
quando il sole irradia le vette.
Tacito fiume che inondi pace, melodia che nasce nei sensi.
Verdeggiante e silente appari, nelle tiepide primavere .
Valle che nella breve estate, inondi stille di grazia, nella fresca ombra degli alberi secolari.
Serate stellate nei pensieri,
di chi tacito ascolta la natura.
Viuzze ove odora la bellezza antica, botteghe e chiesette secolari.
Valle che delizia l’arte delle fiere puncettaie.
Cornici e affreschi nel cucuzzolo di un Monte Sacro, che saggiamente da voce all’arte pura e
sapiente.
Intelligenti e seriose attività,
dalla pastorizia all’integrazioni culturali.
Monti che di beltà rimembro ogni percorso, ogni passo, carezze e sogni, che di realtà
m’immergo e mi rilasso.

Anche tu vorresti scrivere su questo sito per proporre i tuoi pensieri, poesie o riflessioni? Scrivi a: eventivalsesia@gmail.com 

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button