Pensieri e riflessioni di Giovanna SpitaleriSpazio ai lettori

Pensieri per il Nuovo Anno di Giovanna Spitaleri

Per la rubrica Spazio ai lettori “Pensieri e riflessioni di Giovanna Spitaperi”, questa settimana l’autrice ci invia una riflessione a pochi giorni dall’inizio di un nuovo anno.

Riflessioni per il nuovo anno!

Ecco!!! siamo arrivati agli ultimi giorni di questo anno, e come tutti gli anni speriamo in un anno migliore. Durante questo anno è sembrato che tutti i giorni siano stati uguali, ma purtroppo non è  stato così.

I cambiamenti ci sono stati nella politica, negli eventi di nuove nascite   e purtroppo, anche per i decessi e quant’altro…

Ancora dopo due anni si parla sporadicamente di Covid 19 dove alcuni effettuano ancora vaccini e utilizzano mascherine, mentre altri no.

Le discriminazioni di pensiero aumentano, la gente, dopo che è scoppiata anche la  guerra in Ucraina non sa più cosa fare.

Le restrizioni economiche sono all’apice di ogni nucleo famigliare.

Non credo che il nuovo anno abbia la bacchetta magica per creare più pace e gioia.

Siamo noi, sì proprio noi che dovremmo cambiare pensiero e aiutarci tutti insieme per remare nel mare calmo e lasciare le tempeste dietro di noi.

Come?

Intanto rispettando gli uni e gli altri,  aiutando i bisognosi cominciando dal nostro paese per poi aiutare anche gli altri.

Evitare di discriminare chi non ha il nostro stesso pensiero, ed evitare di essere falsi profeti.

Non abbiamo garanzie di un buon governo e proprio per questo, dobbiamo pregare Dio, per ampliare la mente in buone opere di chi ci governa.

Tutti gli anni passano…

E noi puntualmente diciamo questa frase… “che fai per  capodanno”?

Credo che sarebbe  un bel pensiero stare in famiglia  a festeggiare sobriamente il nuovo anno che arriva,

onde evitare il due gennaio di ascoltare  in TV  le solite disgrazie come succede in  tutti gli anni precedenti.

Non sono una moralista e nemmeno una filosofa, sono solo una scrittrice che ha passato tantissime esperienze.

Buon Anno a voi tutti per un cambiamento radicale in noi.

© Giovanna Spitaleri.


Col termine licenza poetica si intende un errore voluto da parte del poeta, funzionale a rendere il suo componimento più incisivo. L’errore può essere fattuale, grammaticale oppure metrico. (fonte https://it.wikipedia.org/wiki/Licenza_poetica)

Guarda tutto

Guarda altre notizie

Lascia il tuo commento

Back to top button