Spazio ai lettori

Ricordo di Maria Nalin

Riceviamo e pubblichiamo.

Nella vita di ognuno ci sono istanti in cui è difficile trovare le parole per salutare
una grande persona, nel suo estremo viaggio.

Questo è uno di quei momenti, perché non ci saranno mai parole sufficienti e giuste per
ricordare  la significativa missione sociale di Maria Nalin, o Maria dei gatti, come era conosciuta in Valsesia e Valsessera !

Una persona buona e dolce, amante dei gatti a dismisura. Per più di quarant’anni si è occupata delle colonie feline di Borgosesia e dintorni, fino a toccare anche paesi lontani. Si faceva aiutare dal marito amatissimo, Erasmo, che aveva coinvolto nel suo quotidiano impegno facendosi accompagnare in auto dove lei non poteva recarsi con la sua bicicletta. La ricordo e la rivedo pedalare con le sue borse colme di croccantini, l’acqua, le ciotole, fare il giro per sfamare i gatti randagi.
Si caricava dell’impegno di fare sterilizzare le gatte e trovare loro una famiglia. Ha trovato casa e si è occupata di centinaia di “puerpere” feline e dei loro cuccioli. Per decenni ha fatto tutto questo senza chiedere nulla ed ha compiuto un lavoro meraviglioso per contenere il randagismo.

Da circa dieci anni non era più in grado di far fronte a questi impegni per la malattia che l’aveva colpita, ma il suo pensiero correva sempre a loro.

Carissima Maria, ora sarà senz’altro in paradiso, con i suoi amatissimi animali.

Condoglianze vivissime al caro marito Erasmo ed ai figli. Grazie Maria, è stato un piacere conoscerla, sarà sempre nel mio cuore.

Franca Marchiori

Guarda tutto

Commenta

Back to top button