Pensieri e riflessioni di Giovanna SpitaleriSpazio ai lettori

“Tempi angoscianti”. Poesia di Giovanna Spitaleri

Per lo “Spazio ai lettori- Pensieri e riflessioni di Giovanna Spitaleri”, questa settimana l’autrice ci invia una poesia dedicata a questo momento storico “tempestoso”. Con piacere la pubblichiamo.

Tempi angoscianti

All’alba di questa fase degli angoscianti tempi , le mattine sorseggio un caffè amaro,
mi affaccio dalla vecchia finestra cigolante,
e osservo con occhi nuovi
un albero di pesco .

D’intorno la fioritura urla
un’altra primavera .

Gli odori sprigionano la libertà reale , respirano la pace.

Respira il torto umano .
Fiumi che scroscianti imperano nel silenzio di quest’era.

Gli uccellini che cinguettano nei caldi nidi , e le vette dei monti vegetano di un verde pastello .

L’umanità a casa si contorce e triste, osserva la natura che si pulisce dalle scorie nefaste.

Pargoletti silenti nei lembi di un triangolo di casa sorridenti.

Ora che tutto tace , la crisi elabora la cattiveria nei fossi dell’anima.

Adagiati su un letto di abitudini, ora la gente spera.

Sarà un abbraccio un bacio
o una carezza che ci farà sognare
in questi tempi virtuali.

©Giovanna Spitaleri


Col termine licenza poetica si intende un errore voluto da parte del poeta, funzionale a rendere il suo componimento più incisivo. L’errore può essere fattuale, grammaticale oppure metrico. (fonte https://it.wikipedia.org/wiki/Licenza_poetica)

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button