Spazio ai lettori

Varallo: in ricordo di Carlo Vietti

L’Associazione Valsesia Musica e la Biblioteca Civica “Farinone-Centa” si uniscono al dolore della figlia Daniela, del nipote Alberto e dei famigliari per la morte di Carlo Vietti, che segue di sole due settimane quella dell’amatissimo fratello Stefano.

Carlo era nato ad Alessandria il 29 gennaio 1932, dove il padre, originario di Roccapietra, si era trasferito per lavoro. Dopo una vita trascorsa dietro al banco della farmacia di famiglia, si era ritirato nella casa che aveva costruito a Pian Presello, dove si dedicava alle sue passioni: la coltivazione dell’orto, la cura del giardino e la sua collezione di soldatini e di modellini.

Carlo, con Franca Scaglia, Presidente di Valsesia Musica, aveva svolto un periodo di volontariato in Biblioteca, riordinando le sezioni di storia e di arte. E’ stato prima Socio e poi Consigliere di Valsesia Musica dal 2016, promotore e finanziatore di due concerti del Coro L’Eco organizzati nel
2018 e nel 2019, nella ricorrenza del 4 novembre, che coincideva con l’anniversario della Vittoria, ma anche con il suo onomastico.

Venerdì 1 ottobre 2021, presso le Sale al pianterreno della Casa Museo “Cesare Scaglia”, diretta da Franca Scaglia, era stata inaugurata la mostra permanente delle collezioni di “modellismo”, circa 2.500 pezzi, da lui ideata e realizzata, che resterà come testimonianza di una passione coltivata in modo storicamente rigoroso. Aveva ancora partecipato alla Finale del Concorso Internazionale di violino e orchestra, il 13 novembre: era stata la sua ultima apparizione pubblica, la malattia tenace ed insidiosa è riuscita a vincere la tempra robusta di un uomo che non dimostrava affatto i suoi novant’anni e che ancora molto avrebbe voluto fare per l’Associazione Valsesia Musica, che tanto aveva a cuore.

Piera Mazzone

Guarda tutto

Lascia il tuo commento

Back to top button