Reportage eventi

Varallo Sesia: La Delegazione FAI dona una generosa offerta

Martedì 30 ottobre a Villa Barbara, presso la sede della Delegazione FAI Valsesia, soci, delegati e volontari hanno incontrato il Presidente della Società d’Incoraggiamento, Mario Remogna e il Conservatore della Pinacoteca, Carla Falcone, per consegnare i quattromila euro della raccolta fondi fatta dai volontari FAI per la Pinacoteca.

Alla colletta spontanea – organizzata dalla Delegazione FAI Valsesia, per ringraziare della generosa ospitalità concessa in occasione della cerimonia ufficiale di creazione della nuova Delegazione – hanno aderito tutti coloro che riconoscono il valore e le finalità valsesiane dell’istituzione culturale avente sede a Palazzo dei Musei.

Il Capo Delegazione Mario Manfredi consegnando il bonifico con l’importante somma raccolta, ha sottolineato che si trattava di: “Un gesto di gratitudine verso tutta la gente della Valsesia che, sin dalla nascita del Gruppo FAI, legato alla Delegazione di Novara, creata dal compianto Vittorio Galli, ha sostenuto il FAI:come beneficiaria è stata scelta la Pinacoteca di Varallodella quale Vittorio Galli è stato il Presidente amato ed apprezzato”.

Mario Remogna, ricevendo questa donazione, ha parlato di: “Un gesto al di là di ogni speranza, per la sollecitudine e per l’entità della cifra raccolta: la recente morte di Riccardo Minoli, consigliere della Pinacoteca, è stata un grave lutto, ma questo gesto generoso ci incoraggia nel continuare ad operareper realizzare gli scopi per i quali la Pinacoteca vive, che coincidono con quelli del FAI”.

Arduino Vettorello è intervenuto sollecitato da una lettera del Presidente che ascrive la Pinacoteca

alla Valsesia e non solo collegata a Varallo, dove ha fisicamente sede, incoraggiando l’iscrizione dei volontari FAI alla Pinacoteca.

Donatella Rizzio, “anima” della Delegazione FAI Valsesia e Consigliere della Pinacoteca, ha tracciato un sintetico profilo di Vittorio Galli: “Una persona meravigliosa, che operò con grande modestia, riservatezza, tenacia ed intelligenza” e del suo proficuo operato in Valsesia: “Presidente dagli anni Settanta fino alla prematura morte rivoluzionò completamente l’Istituzione, ammodernando ed attualizzando l’allestimento degli anni Sessanta, collegandolo con il presente, oggi validamente rappresentato da Mario Remogna e Carla Falcone, che si impegnano per il bene della Valle”. Riprendendo il discorso di Vettorello, Donatella Rizzio ha concretizzato il significato di vicinanza all’Istituzione Pinacoteca, manifestato nel diventare Soci, ma anche con l’attiva partecipazione alle Assemblee annuali, dove si parla dell’agire concreto quotidiano e dei programmi. Carla Falcone, unendosi ai ringraziamenti alla Delegazione Fai Valsesia, ha accennato all’importanza del Museo Calderini, che si sta impegnando in modo particolare per la didattica: “Palazzo dei Musei ha entrambe le anime e considera il rapporto con il FAI fondamentale”.

Al termine la Delegazione Fai Valsesia ha dato il benvenuto a Federico Miele, nuovo Capo Gruppo FAI Giovani, che succede a Marco Cavagna: nei prossimi giorni sarà presentato l’organigramma completo del Gruppo Giovani, che comprende ragazzi dai diciotto ai trentanni, e il neo Capo Gruppo ha annunciato che come Gruppo Giovani intendono puntare sull’enogastronomia locale per andare a scoprire le Eccellenze del territorio.

 

Guarda tutto

Commenta

Close