Reportage eventi

Varallo: un successo la mostra delle zucche FAI

La “giornata delle zucche” del FAI domenica è andata benissimo: tempo ottimo, belle zucche, una festa di colori e di sapori e tanta gente sorridente e rilassata. Soddisfatti anche Sindaco e Assessore alla Cultura che si sono fermati alla postazione FAI, per essere immortalati in una foto ricordo ufficiale. Ai visitatori venivano offerti assaggi di una gustosa torta alla zucca, preparata dalla volontaria FAI e membro della Delegazione, Donatella Franchi.

Tra gli espositori il maggior successo l’hanno avuto naturalmente quelli della Pro Loco di Piozzo, con le loro quattrocentocinquanta varietà di zucche esposte lungo l’allea, descritte con schede scientifiche precise ed accurate. Sulle aiuole di Villa Durio c’erano molte altre zucche in esposizione, invitanti al punto da sollecitare i visitatori ad acquistare le allettanti zucche commestibili del FAI.

C’è stata grande curiosità per le zucche musicali esposte e suonate dall’artigiano del suono Danilo Raimondo, costruttore di strumenti musicali e oggetti sonori.

Per il successo della manifestazione è stata importante l’elegante coreografia creata, nella quale bene si sono inseriti gli artigiani con le loro produzioni: ravioli, dolci, pane, cioccolatini, marmellate, estratti biologici, mieli, tutti rigorosamente alla zucca, scapìn, sciarpe, manufatti artistici, libri di cucina, acquerelli.

Otto studenti dell’Istituto Alberghiero, due di cucina, due di sala e quattro del corso di ricevimento, guidati dagli chef Giorgio Anselmetti e Gabriele Zaninetti, con la collaborazione dell’assistente tecnico Giovanni Grano, hanno proposto degustazioni di un particolare risotto alla zucca e spezie, mantecato con toma valsesiana e servito con crumble di nocciole e polvere di caffè e assaggi di originali muffin: lunghe code erano composte da persone in attesa di gustare queste specialità tipicamente autunnali.

La mostra degli oggetti realizzati dagli artigiani della Società Operaia di Mutuo Soccorso, allestita nel salone del Municipio, con l’esposizione di puncetti, pizzi e ricami, sculture in legno, quadri e arricchita dalla dimostrazione di tessitura a telaio, è stata molto apprezzata.

In città è stato possibile degustare esclusivi

menù a base di zucca presso la Pizzeria il Postiglione e al Ristorante Albergo Italia, mentre la Gelateria Frigidarium proponeva gelato alla zucca e amaretti e il Caffè Roma aperitivi alla zucca.

La Delegazione FAI della Valsesia ringrazia tutti i visitatori, la Pro Loco di Piozzo, il Comune di Varallo, che ha ospitato la manifestazione, l’Istituto Alberghiero, l’Azienda Agricola Facciotti e Il Mercatino di Tornielli, che hanno fornito gratuitamente le zucche per il risotto e i muffin, la Pro Loco di Varallo per la generosa collaborazione nell’allestimento mettendo anche a disposizione tavoli e gazebo, gentilmente prestati anche dal Comitato Carnevale, e per aver preparato favolose miacce dolci e salate, l’ASCOM che ha invitato tutti i commercianti ad allestire vetrine a tema che hanno amplificato il messaggio della giornata, tutti gli espositori: Gianna Acquadro con i suoi tessuti esclusivi confezionati personalmente in modo artigianale, Silvio Moresco per gli scapìn nei colori della zucca, che ha devoluto alla Delegazione FAI della Valsesia parte dell’incasso, Daria Mossello per i manufatti in grès e in terracotta lavorati al tornio e modellati a mano: “Le ciotole di Paoletta “, Augusta Medana  per la dimostrazione di tessitura a mano su telaio per la produzione di sciarpe in kashmir, Cristina e Lalla Barberis Negra per  le originali collane in  kashmir, carta e legno, la libreria Colibrì  di Borgosesia di Bruna Tallia Galoppo, per i libri di cucina dedicati alla zucca, Paola e Sabrina  con i fantasiosi ed eleganti manichini di P.S. disseminati nel parco, Elisa Cassè per gli acquerelli, l’azienda di Guardabosone Colle della Gioia di Cesare Locca per le marmellate e i mieli artigianali, il Raviolificio Bertoli per torte e ravioli,  Eugenio Marconi per i cioccolatini  di Halloween, Acquadro per i salumi e formaggi tipici biellesi, i produttori di Sostegno per le mele disposte in coreografiche presentazioni, la Panetteria Grandotti per il pane alla zucca, il birrificio artigianale del Dr. Barbanera di Cavallirio.

Guarda tutto

Commenta

Close