BorgosesiaNotizie dal territorio

Ciclo di conferenze “Alla scoperta dei personaggi Valsesiani”

Tre incontri per approfondire la storia locale attraverso le sue figure più illustri. A compendio del concorso “Alla scoperta dei personaggi valsesiani” l’istituto superiore Lancia di Borgosesia ha offerto ai propri studenti di quinta l’occasione di ampliare il contesto storico, sociale e culturale in cui sono vissuti i fratelli Giuseppe e Franco Magni e in cui si è sviluppata la realtà produttiva della Manifattura Lane.

 

Da qui ha preso il via il ciclo con il primo incontro, venerdì 9 aprile, a cura del prof. Alessandro Orsi che ha trattato gli anni della guerra e l’importanza dell’azienda borgosesiana sia nella produzione bellica sia come “officina” di tradizioni poi consolidate nel tempo e nella storia quali il Mercu scurot.

Il venerdì successivo, 16 aprile, Massimo Temporelli ha concentrato l’attenzione su Magni scienziato mettendo in evidenza le scoperte tecnologiche nel campo delle telecomunicazioni che rendono – ha detto l’esperto – “Franco Magni non meno importante, seppure meno popolare, di Guglielmo Marconi”.

Il terzo incontro si è svolto venerdì 23 aprile e si è focalizzato sulle ragazze del convitto, ovvero le numerose giovani operaie che arrivando da lontano risiedevano nella struttura messa a disposizione dalla Manifattura. La relatrice, Lorenza Stocchi, docente dell’IIS Lancia, ha fatto così emergere l’apporto fondamentale del lavoro femminile nella produzione manifatturiera industriale.

Il ciclo di conferenze, in modalità streaming, è stato voluto a complemento del progetto-concorso “Alla scoperta dei personaggi valsesiani” con il quale la scuola tecnico-professionale intende creare un ponte tra alcune insigni personalità locali, autorevoli soprattutto nel campo tecnologico e produttivo, e i propri studenti che nei cinque anni di percorso scolastico si specializzano proprio in quei campi. Allo stato attuale sono in corso di realizzazione i cinque progetti presentati. Al lavoro vi sono altrettanti gruppi delle classi quarte e quinte dei due plessi, Itis Lirelli e Ipsia Magni, seguiti ciascuno da un docente tutor.

Nel mese di maggio una commissione valuterà i manufatti premiando quello che meglio risponderà ai criteri di ricerca e innovazione, ricaduta sul territorio e sostenibilità ambientale, preliminari al bando. I primi tre classificati riceveranno una targa e un premio in denaro messo a disposizione da Rotary Club Valsesia, Rotaract Valsesia, Rotary Club Gattinara, Lions Club Valsesia, Inner Wheel, Soroptimist Club Valsesia.

Guarda tutto

Commenta

Back to top button